Nella periferia est di Roma c’è un container che in realtà è un ambulatorio che offre assistenza gratuita per chi di solito ne è escluso. Molajoli ci porta nella follia di Giovanni, nome che lo stesso Antonio Calabrò, medico al Fatebenefratelli, ha scelto per il suo presidio. Giovanni come quello del concilio vaticano, Giovanni come la chiesa di Don Bosco accanto al quale è posizionato il container. Attraverso il ritratto del piccolo container e del lavoro del medico siamo portati a immaginare i ritratti di tutti coloro che ne usufruiscono

 

 

CENTRO CULTURALE GABRIELLA FERRI