Selezionato da Alessandro Dandini de Sylva

In Hester Asger Carlsen rovescia il tema classico del nudo femminile, opponendo alla ricerca della bellezza ideale lo studio della forma femminile come strumento per scardinare gli imperativi documentali della fotografia e i suoi standard di estetica e morale. La tensione tra lo stile realista delle sue fotografie e il loro oggetto irreale ci costringe a mettere in discussione i presupposti di verità e obiettività del mezzo fotografico e a riconoscere i paradossi della fotografia e le contraddizioni del suo rapporto con la realtà.

ENGLISH
Selected by Alessandro Dandini de Sylva

In Hester Asger Carlsen overturns the classic theme of the female nude, offsetting the search
for ideal beauty with the study of the female form
as an instrument for unhinging the documentary imperatives of photography and its aesthetic and moral standards. The tension between the realist style of his photos and their unreal object forces us to challenge the assumptions of truth and objectivity of the photographic medium and to recognise the paradoxes of photography and the contradictions of its relationship with reality.